STRESS, STRESS E ANCORA STRESSSS

 

girl-1064658_960_720

Chi di noi non è stressata? La frenesia di tutti i giorni, il lavoro, lo studio o la famiglia ci portano via tanto tempo, così che ne rimane davvero poco da dedicare a noi e alla cura del nostro corpo.

Tuttavia sappiamo quanto sia importante prendersi una pausa e coccolarsi per ripartire alla grande. Continua a leggere

Annunci

Creme idratanti viso: recensioni e pasticci!

creme yves rocher

Ho comprato due creme idratanti viso della Yves Rocher, una della linea Hydra Vegetal e l’altra della linea Sebo Vegetal. Ora vi domanderete, qual è il pasticcio? Le creme non funzionano? Macché, il pasticcio l’ho fatto io che ho conservato la confezione per due mesi (ho provato le creme a lungo prima di recensirle) per poter ricopiare l’INCI e le ho buttate poco tempo fa perché ho trovato gli scatolini su una mensola e non ricordavo più perché li stessi conservando. Pensavo di averli tenuti per conservarci qualcosa dentro (a volte sono comodi) ma non ricordavo cosa e li ho buttati via.

Ma bando alle ciance, appena possibile vedrò di inserire gli INCI, ma parliamo di queste creme.

Continua a leggere

Cellulite: quali sono le cause?

gambe e macchina fotografica
Lo so, lo so, avreste preferito un post con i rimedi per la cellulite, ma al momento se vi dovessi dire quali sono i rimedi migliori contro la cellulite la mia risposta dovrebbe essere: boh! Quindi ho deciso che per oggi è meglio ricapitolare le cause, che chissà che eliminandone alcune la situazione possa migliorare.

Quali sono dunque le principali cause della cellulite?

Continua a leggere

Little beauty angels colour correcting

La perfezione – si sa – non esiste, ma diciamolo, l’idea di riuscire a nascondere qualche imperfezione è davvero, davvero attraente!

La nuova trend edition essence “little beauty angels colour correcting”  è pronta ad ad aiutarvi: il rosa dona alla pelle stanca un look fresco, il verde neutralizza i rossori diffusi e il beige copre le irregolarità dell’incarnato. Ecco alcuni dei nuovi prodotti della Essence!

little beauty angels colour correcting essence

Per altri consigli su come correggere le imperfezioni con i correttori colorati, potete leggere questo post: … All I need (concealer palette).

E voi? Usate i correttori colorati? Come vi trovate?

Raffaella

Truccarsi è bene, struccarsi è meglio

Lo so, una volta tornate a casa la sera dopo una lunga giornata, non attira proprio l’idea di mettersi a smanettare con latte detergente, salviette, struccanti bifasici/micellari/altri nomi fighi che ora nragazza-acqua-e-saponeon ricordo. Eppure è molto importante.

Perché sì, il trucco può essere il nostro miglior amico, ma come spesso capita con i migliori amici, è meglio non andarci a letto.

Durante la giornata la pelle accumula impurità e batteri, che insieme al trucco (o ai suoi residui, se come me non avete trovato prodotti a lunga tenuta che siano davvero a lunga tenuta) ostruiscono i follicoli piliferi e le ghiandole sebacee e impediscono alla pelle di ossigenarsi sufficientemente.

Le conseguenze sono
l’insorgenza (o il peggioramento) di punti neri e brufoli, una pelle opaca e dal colorito spento, l’accentuarsi dei segni della stanchezza e dell’invecchiamento della pelle. Inoltre, una pelle detersa, è più recettiva per recuperare luminosità e tono durante la notte.

Ognuno ha la propria routine, con cui si trova a suo agio. Io preferisco cominciare dagli occhi, con il caro mascara che è sempre molto attaccato alla vita (o alle ciglia), per poi passare al viso e alle labbra (anche se, vi dirò, non mi capita quasi mai di avere il piacere di dovermi struccare le labbra alla fine di una giornata).

I prodotti disponibili sono molti e molto vari, adatti alle esigenze di ciascuno. Personalmente, da qualche anno per struccarmi uso quasi esclusivamente l’olio di riso. Sì, quello Scotti: non l’ho mai assaggiato, non ho idea di che sapore abbia, ma come toglie il mascara lui nessuno mai. So possono utilizzare anche oli da altre fonti, ma talvolta risultano troppo pesanti o sono molto costosi, quindi non sempre ne vale la pena.

Prima di tutto inumidisco il viso con acqua tiepida e poi applico con i polpastrelli un po’ di olio sugli occhi, lasciandolo in posa qualche secondo. L’olio che resta sulle dita, lo spalmo poi a piene mani su tutto il viso e sulle labbra, dopodiché massaggio insistendo (con delicatezza, davvero basta  massaggiare e non è necessario sfregare) soprattutto sugli occhi. Infine lavo il viso con un sapone delicato e abbondante acqua.

All’inizio usavo l’olio solo sugli occhi, perché avendo la pelle grassa avevo paura che potesse peggiorare la situazione, quindi sul resto del viso utilizzavo un latte detergente qualsiasi (diciamolo, quello al momento in offerta al supermercato). Dopo qualche tentativo mi sono resa conto che, almeno nel mio caso, utilizzare l’olio su tutto il viso non mi creava alcun problema a patto di lavare per bene il viso col sapone delicato e di utilizzare poi una crema idratante. L’olio si può applicare anche con un batuffolo di  ovatta, con un fazzolettino o con gli appositi dischetti ma io preferisco utilizzare le dita: tutto sommato, Crema idratante e BB cream Rougjvisto che funziona benissimo anche così, la trovo una scelta più eco-friendly e più eco-nomica.

Dopo aver lavato il viso, la pelle va asciugata con cura e  idratata con una crema opportuna (ecco una delle ultime che ho provato, Crema idratante 24h – Rougj Dermocosmétiques), così, approfittando del riposo e del fatto di essere al riparo da stress esterni, potrà ossigenarsi meglio e rigenerarsi.

E voi? Vi struccate sempre o ogni tanto cedete alla stanchezza? Qual è la vostra routine preferita?

Raffaella

Cosa c’è di meglio di un bel tè per scaldarci in questi freddi pomeriggi invernali? Simona ci racconta quando nasce il rito del tè. pomeridiano.
 
(Raffaella suggerisce che comunque anche la cioccolata calda non è male come rimedio).Curiosità - L'ora del tè